Amazon: chiunque può diventare un Corriere Espresso

Amazon: chiunque potrebbe diventare un Corriere Espresso

Amazon, l’azienda di commercio elettronico statunitense di Jeff Bezos, sarebbe pronta ad avviare un servizio di consegne non più basato su catene di corrieri, ma su persone che mettono al servizio la propria vettura e a disposizione il proprio tempo per ottenere un riconoscimento in denaro.

amazon

Questo servizio corrisponde ad una specie di car-pooling nel quale la condivisione del viaggio è fatta con merce e non con persone. Per mezzo di questa sorta di car-pooling, Amazon potrebbe abbassare considerevolmente le spese di spedizione. Per di più in questo modo si ottiene un servizio molto completo, che potrebbe inoltre rendere ancora più rapida la consegna dei prodotti: un numero elevato di persone che aderiscono al piano di lavoro rappresenterebbe una grande quantità di corrieri sempre pronti ad entrare in servizio. Questo progetto sarebbe stato chiamato “Oh my way”. Però, per realizzare questo servizio, vi sono un bel po’ di problemi da risolvere, poiché si tratta di architettare nuovamente una catena di trasporti che fino ad oggi ha funzionato con notevole efficienza e diventando uno dei punti di forza di Amazon. I principali problemi da risolvere sono:

  • l’identificazione di punti di prelievo e di consegna, poiché è complicato supporre una consegna a destinazione del pacco da parte di un privato.
  • la certificazione e l’identificazione di clienti fidati in grado di assicurare la puntualità, la percorrenza e l’integrità dei pacchi.
  • la redistribuzione delle responsabilità nell’eventualità in cui la merce dovesse arrivare a destinazione danneggiata.
  • l’aderenza a regolamentazioni che oggi conferiscono a corrieri professionisti la responsabilità del viaggio con pacchi da consegnare, invece in futuro dovrebbero regolamentare modalità di viaggio e veicoli su privati cittadini.

L’obiettivo di Amazon è di continuare a rendere innovativa la propria maniera di interpretare la vendita sul web, il che deve partire prima di tutto dal trasporto dei prodotti. Il trasporto dei prodotti è il vero punto di incontro tra la concretezza del prodotto acquistato e l’astrattezza del sito web.

Posted in home, MONDO and tagged , .