Arti marziali: il karate

Arti marziali: il karate

Il karate è un’arte marziale che coinvolge tutte le articolazioni e tutti i muscoli del corpo ed è fra le attività sportive che richiedono maggior dispendio energetico. Per questi motivi è uno sport consigliato alla stessa maniera per adulti, adolescenti e bambini, ai quali è offerta la possibilità di elevarsi, all’interno di questa attività sportiva per mezzo di sette gradi culminanti nella cintura nera. Il karate nacque in Giappone, ad Okinawa nel XV secolo. Letteralmente karate vuol dire “combattimento”: effettivamente ebbe tantissimo successo durante i periodi di dominazione cinese nel corso dei quali, per prevenire le rivolte, venivano vietate tutte le armi. Per questa ragione gli abitanti perfezionarono le tecniche di combattimento senza armi, arricchendole di elementi importanti provenienti dalla cultura cinese.

karate

Il karate è diviso in due specialità: kata e kumite. Kata letteralmente vuol dire “stampo” o “forma”: si tratta di sequenze composte da gesti codificati e formalizzati che simulano un combattimento contro avversari immaginari. Il classico karate prevede più o meno quaranta kata originali ai quali vengono ad aggiungersi delle varianti secondo gli stili. Questi comportano tecniche di attacco e parata sia con arti superiori che con arti inferiori. Il kumite invece è il “combattimento”, ovvero l’incontro fra due avversari che utilizzano le tecniche di braccia, gomiti, gambe e ginocchia. Il kata e il kumite prevedono differenti tipologie di lavoro muscolare: nel kata è prevalente l’aspetto isometrico e nel kumite è prevalente l’aspetto isotonico. Per tale motivo, a seconda che si pratichi l’uno o l’altro, la tecnica di allenamento sarà differente. E’ rilevante che tutti i muscoli del corpo siano proporzionalmente preparati prima di iniziare la parte tecnica specifica: gambe, braccia, addominali e dorsali devono essere tenuti in costante allenamento. Un altro elemento fondamentale è la mobilità articolare, particolarmente per le articolazioni scapolo omerali e coxo femorali che condizionano l’ampiezza di tutti i movimenti.

Posted in GIOCHI E SPORT, home and tagged , , , .