Kindle Paperwhite – l’evoluzione dell’eReader

kindle_2

Grazie alla memoria interna da 2 GB, il Kindle Paperwhite può contenere fino a 1100 libri. L’interfaccia grafica del menù, possiede in alto una barra di stato che mostra alcune informazioni utili, ovvero: l’ora, il tipo di connessione utilizzata, il livello della batteria e il nome del dispositivo. Sotto, nel menu principale, è presente un’altra barra dove diversi tasti tra cui il tasto Home e un tasto di accesso al menu delle opzioni.
La durata della batteria è davvero stupefacente poiché supera ampiamente la settimana di utilizzo.

Per quanto riguarda il design il primo elemento di spicco che caratterizza Kindle Paperwhite è la continuità del materiale utilizzato; la scocca posteriore arriva sino a dove inizia un frame laterale in plastica e il fronte è composto da un altro elemento in plastica, semilucido e più scivoloso, dove si trova il display da 6”. La seconda caratteristica rilevante è la presenza del pulsante dedicato allo standby/risveglio di Kindle, situato nella parte inferiore del dispositivo. Lateralmente, sono posti in ordine da destra a sinistra un piccolo LED di stato, che mostra quando il Kindle Paperwhite è in carica e, all’estremità sinistra l’ ingresso micro USB per la ricarica. Con le sue dimensioni e peso ridotti Kindle Paperwhite diventa il migliore amico dei lettori appassionati, lo si può tenere comodamente con una sola mano anche per lunghe sessioni di lettura.
Unica nota negativa da segnalare, la cornice intorno al display risulta un po’ troppo sottile e ciò rende difficile per i primi tempi capire qual sia l’impugnatura giusta.

E se sei un appassionato di tecnologia, ti potrebbero anche interessare i nuovi tablet Fire Kindle!

Posted in home, TECNOLOGIA and tagged , , , .